Assistenza Telefonica
Chat genitori
La Scuola in diretta!
FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum

Apri FotoAlbum Apri FotoAlbum

Possiamo aiutarti? Chiedi in chat: chat Leader Baby

Icona menu menu scuola Icona login Icona notizie Icona Videocamere In Diretta Icona Bacheca Maestre Icona Area Downloads Icona Area Documenti Covid-19 Icona Contatti Icona Siamo Qui ...

Seguici anche su

 
Patto Educativo di Corresponsabilità
 

Modulo "Patto di corresponsabilità" - emergenza Covid-19

Il “Patto Educativo di Corresponsabilità” tra scuola e famiglie segnala e sottolinea la necessità di una forte alleanza educativa tra le due istituzioni sociali a cui è affidato il delicatissimo compito di istruire e formare le giovani generazioni.
Per dare concretezza alla propria fondamentale missione formativa, la scuola e la famiglia non possono sottrarsi al loro dovere istituzionale che non si esaurisce in una semplice collaborazione, ma che impone una profonda condivisione dei valori che sostanziano la convivenza civile e democratica.
Pertanto, la scuola dovrà perseguire costantemente l’obiettivo di costruire un’alleanza educativa con i genitori degli alunni e degli studenti ed i genitori -per parte loro- dovranno impegnarsi a supportare quotidianamente gli interventi educativi e didattici dell’istituzione scolastica.
Il presente “Patto educativo di corresponsabilità” viene sottoscritto dal dirigente scolastico e dai genitori per sottolineare con un gesto simbolicamente assai significativo, le responsabilità che la scuola e la famiglia consapevolmente si assumono ciascuno nel rispetto dei reciproci e diversi ruoli istituzionali e sociali.

 

LA SCUOLA SI IMPEGNA A ...

OFFERTA FORMATIVA

  • Proporre un’offerta formativa attenta ai bisogni degli studenti, delle famiglie e del territorio.
  • Favorire il successo formativo di ciascuno studente.
  • Promuovere iniziative mirate a favorire l’accoglienza, la continuità educativa e l’orientamento formativo.
  • Favorire la piena integrazione di tutti gli studenti, con riguardo particolare a quelli disabili o stranieri o con specifiche difficoltà relazionali e/o di apprendimento.

PARTECIPAZIONE

  • Garantire le migliori condizioni organizzative per strutturare un rapporto collaborativo con le famiglie: calendarizzazione degli incontri periodici sulla valutazione degli apprendimenti, rendere pubblico l’orario di tutti i docenti per i colloqui individuali con i genitori.
  • Curare in modo particolare la comunicazione con le famiglie utilizzando anche il sito web e la posta elettronica.
  • Valutare sempre le proposte delle famiglie anche quando non vengono accolte.

RELAZIONI

  • Favorire in ogni modo la costruzione di un ambiente formativo caratterizzato dalla serenità del clima educativo e dalla serietà dei percorsi di insegnamento e di apprendimento.
  • Promuovere rapporti interpersonali positivi tra studenti, docenti e personale ausiliario, definendo regole certe e condivise.
  • Riconoscere, rispettare e valorizzare il ruolo fondamentale della famiglia nel processo educativo.
  • Gestire con la necessaria riservatezza le informazioni relative agli studenti e alle loro famiglie.

VALORI EDUCATICI E INTERVENTI DIDATTICI

  • Realizzare percorsi didattici capaci di motivare gli studenti allo studio e di favorire i loro processi di apprendimento.
  • Avere nei confronti di ciascuno studente aspettative positive tali da predisporre lo studente stesso a dare risposte positive.
  • Proporsi come luogo privilegiato in cui ciascuno studente trovi il tempo e lo spazio per costruire il proprio metodo di studio personale.
  • Promuovere il successo formativo di tutti gli studenti, attivando azioni concrete di sostegno, di rinforzo e di recupero.
  • Promuovere la cultura del merito, valorizzando le eccellenze anche attraverso la realizzazione di percorsi formativi “mirati”.

RISPETTO DELLE REGOLE

  • Porre il rispetto delle regole al centro di ogni azione educativa, rispettando essa per prima le regole e i valori che ne definiscono la mission formativa.
  • Illustrare, rispettare e far rispettare il regolamento di istituto.
  • Valorizzare i comportamenti positivi degli studenti.

COMPITI A CASA

  • Attribuire ai compiti a casa il valore di un indispensabile supporto allo sviluppo dei processi di apprendimento.
  • Distribuire e calibrare i compiti a casa in un arco di tempo ragionevole, avendo cura di assicurare un raccordo tra i docenti del consiglio di classe.
  • Verificare costantemente l’esecuzione dei compiti, provvedendo sempre alla correzione degli stessi ed eventualmente a fornire ogni spiegazione agli studenti che hanno avuto difficoltà ad eseguirli.

VALUTAZIONE

  • Considerare la valutazione come parte integrante ed essenziale del processo formativo degli studenti e come strumento insostituibile per promuovere in loro la cultura dell’autovalutazione.
  • Esplicitare sia ai genitori che agli studenti, i criteri collegialmente definiti per valutare gli apprendimenti in sede di interrogazioni orali, scritte, prove pratiche, scrutini intermedi e finali.

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA A ...

OFFERTA FORMATIVA

  • Conoscere e condividere il PTOF per collaborare con l’istituto.
  • Sostenere e motivare i propri figli perché possano esprimere nel miglior modo possibile le loro possibilità.
  • Partecipare alle iniziative e agli incontri proposti ai genitori.
  • Condividere, senza se e senza ma, il valore dell’integrazione, rinforzandone la piena consapevolezza nei propri figli.

PARTECIPAZIONE

  • Considerare la collaborazione con la scuola un valore decisivo per la qualità dell’esperienza scolastica di ciascun studente.
  • Prendere sempre visione degli avvisi e delle comunicazione della scuola, dandone riscontro firmato ai docenti.
  • Formulare proposte che siano rispettose delle regole dell’istituzione scolastica.

RELAZIONI

  • Rispettare il ruolo dei docenti, riconoscendo loro competenza e autorevolezza.
  • Instaurare con i docenti e con tutto il personale scolastico rapporti sempre ispirati al rispetto delle regole del vivere civile anche in tema di risoluzione dei conflitti.
  • Non esprimere opinioni e giudizi sui docenti e sul loro operato in presenza dei propri figli, scegliendo sempre la strada del dialogo con i docenti stessi per chiarire le situazioni di criticità.
  • Affrontare le questioni legate all’esperienza scolastica dei propri figli nelle sedi opportune.

VALORI EDUCATIVI E INTERVENTI DIDATTICI

  • Sostenere in ogni modo l’impegno quotidiano dei propri figli nello studio.
  • Gratificare con sapienza i propri figli per i risultati ottenuti a scuola e per l’impegno quotidiano nello studio.
  • Far percepire ai propri figli che si attribuisce all’esperienza scolastica un rilievo assoluto.
  • Sostenere anche in ambito domestico le attività di recupero che la scuola realizza.
  • Sostenere tutte le opportunità che la scuola offre per valorizzare le eccellenze.

RIPETTO DELLE REGOLE

  • Far capire ai propri figli che le regole vanno sempre rispettare( anche quando non piacciono) possibilmente condivise.
  • Conoscere, rispettare e far rispettare ai propri figli il regolamento di istituto.
  • Incoraggiare i propri figli ad assumere sempre comportamenti rispettosi delle regole.
  • Far riflettere i propri figli sui provvedimenti disciplinari che la scuola dovesse assumere.

COMPITI A CASA

  • Considerare lo svolgimento dei compiti a casa come un segno di attenzione della scuola verso lo studio.
  • Sostenere i figli per pianificare e organizzare lo studio quotidiano.
  • Evitare di sostituirsi ai figli nella esecuzione dei compiti o di fare in loro presenza qualsiasi apprezzamento sulla quantità/ difficoltà dei compiti stessi.
  • Controllare che i compiti siano stati eseguiti in modo completo e ordinato.

VALUTAZIONE

  • Utilizzare le valutazione dei docenti come occasione imprescindibile per sviluppare con i propri figli un dialogo formativo che li induca ad avere sempre più consapevolezza delle loro risorse ( possibilità) e dei loro limiti (difficoltà).
  • Prendere atto in modo consapevole dei criteri di valutazione degli apprendimenti, esplicitati e adottati dai docenti, valutando l’impegno con serietà e obiettività.

LO STUDENTE SI IMPEGNA A …

OFFERTA FORMATIVA

  • Partecipare attivamente e costantemente alle iniziative proposte dalla scuola.
  • Mettere in campo le proprie doti migliori.
  • Partecipare in modo consapevole e produttivo alle attività proposte.
  • Favorire in tutti i modi i rapporti di collaborazione e il rispetto tra compagni

PARTECIPAZIONE

  • Contribuire in maniera sempre più consapevole a favorire il dialogo tra la scuola e la famiglia assumendo atteggiamenti alla verità e alla lealtà.
  • Consegnare puntualmente ai genitori le comunicazioni della scuola e riportare ai docenti gli avvisi firmati.
  • Esprimere civilmente il proprio punto di vista sia ai docenti, sia al direttore.

RELAZIONI

  • Riconoscere come indispensabile il suo personale contributo a favore della serietà e della serenità della vita scolastica quotidiana.
  • Rispettare sempre e costantemente la dignità personale dei docenti e dei compagni di classe, rifuggendo da comportamenti offensivi, canzonatori e violenti.
  • Accettare il punto di vista dei docenti anche quando non coincide con il proprio, senza rinunciare a sostenere con la massima correttezza le proprie opinioni.
  • Esprimere anche disagi e difficoltà personali con i propri docenti, genitori e dirigente.

VALORI EDUCATIVI E INTERVENTI DIDATTICI

  • Organizzare il proprio tempo “attorno” l’impegno scolastico.
  • Offrire sempre il meglio di se.
  • Non considerare lo studio solo come un obbligo ma anche come un valore, un’opportunità per crescere.
  • Considerare le attività di recupero come un’opportunità da sfruttare con il massimo impegno.

RISPETTO DELLE REGOLE

  • Rispettare sempre e comunque le regole della convivenza civile e democratica, ricordando che è sempre possibile chiedere il perché di una regola, ma che solo gli stupidi possono ritenere che le regole non debbano esserci o che ciascuno possa farsi le proprie.
  • Conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto chiarendo con i docenti, con i genitori o con lo stesso Dirigente ogni perplessità o dubbio.
  • Essere il primo a dare valore e significato ai propri comportamenti corretti, civili e educati.
  • Accettare le sanzioni disciplinari interpretandole come momento di riflessione sui propri comportamenti negativi e come opportunità per migliorarsi.

COMPITI A CASA

  • Svolgere sempre e con la massima attenzione i compiti a casa, con la consapevolezza che senza l’impegno quotidiano non sarà possibile ottenere risultati migliori.
  • Prendere sempre e correttamente nota sul diario dei compiti assegnati, avendo cura di svolgerli nei tempi previsti dai docenti.
  • Capire che è molto più produttivo e leale svolgere autonomamente i compiti ( anche se in modo errato) che copiarli o farseli svolgere da terzi.
  • Fare attenzione a scuola durante la correzione dei compiti e porre ai docenti eventuali domande di chiarimento.

VALUTAZIONE

  • Interpretare la valutazione dei docenti come momenti privilegiati per riconoscere le proprie capacità, le proprie conquiste e anche i propri limiti e difficoltà.
  • Accettare le valutazioni dei docenti, impegnandosi per migliorare il proprio rendimento.
  • Coinvolgere sempre i propri genitori sui risultati conseguiti a scuola, raccontando loro non solo i successi, ma anche gli insuccessi.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca nel sito
Attività Extrascolastiche!
Rientri Pomeridiani
Io Gioco,... Tu Esci!
www.istruzione.it
Settimana in Pillole
Feste di Compleanno
Do you speak english?
Progetto Continuità
Prog. Zaino Leggero
 87 visitatori online
Tot. visite contenuti : 1108906

“Maria chi camurria” anche questo sito usa i cookie. E che sono questi “cookie”? … è certo che non sono buoni come i biscotti preparati dai bambini in Leader Baby nei vari laboratori di cucina!... ma ci sono in leaderbaby.com e se navigate in esso li accettate in conformità con la Normativa sui Cookie. “Ci voli na ‘nticchia di pacenza!” To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information